Giro del mondo 1889 in 72 gg.

  • Nel 1888, Elizabeth Jane Cochran, in arte Nellie Bly, suggerì al proprio editore l’idea di tradurre in realtà la finzione descritta nel libro “Il giro del mondo in 80 giorni”. Il 14 novembre 1889, Nellie partì da New York per intraprendere il viaggio intorno al mondo. La reporter percorse 24’899 miglia in settantadue giorni, sei ore, undici minuti e quattordici secondi.
  • Elizabeth Bisland Wetmore fu una giornalista americana che tra il 1889 e il 1890 si cimentò in una gara di velocità attorno al mondo con la ben più celebre Nellie Bly. Il 14 novembre 1889 le due giornaliste partirono da New York: Nellie Bly, sponsorizzata dal quotidiano New York World, partì verso Ovest, mentre Elizabeth Bisland, sponsorizzata dal mensile Cosmopolitan, partì verso Ovest. La Bisland rientrò dopo 76 giorni di viaggio.

Giri del mondo già vissuti

2010/11-Mondoviaterra–Eddy Cattaneo 40 anni
467 giorni, 34 Paesi, km.108.000
——————————————————————
2012/13-Coipiediperterra–Elisa 32 anni, Alessandro 36
321 giorni, 24 paesi, km.89.354 ( 35.820 in nave, 33.129 in bus, 16.896 in treno, 2.500 circa a piedi, 1.009 in auto, 0 in aereo)
2.068: ore passate nei mezzi di trasporto (86,16 giorni)
24: paesi toccati
107: città visitate
3: meraviglie del mondo moderno viste
5.400 m: altitudine massima raggiunta (Chacaltaya, Bolivia)
59°57′: latitudine nord massima raggiunta (San Pietroburgo)
54°80′: latitudine sud massima raggiunta (Ushuaia)
360: meridiani attraversati
103: letti in cui abbiamo dormito
19: autobus in cui abbiamo dormito
9: treni in cui abbiamo dormito
49: notti passate in navi
———————————————————————————
2013-da solo–233gg. 25 paesi

7- ATTRAVERSARE STATI UNITI in AUTO o in TRENO

1-Lincoln Highway –miglia 2.913–h.42
New York, Princeton, Gettysburg, Pittsburgh, Chicago, Omaha, Cheyenne, Salt Lake City, Sacramento e San Francisco.

2-Route 66

La Route 66 collega Chicago a Los Angeles attraversando varie tappe, fra cui Springfield, Jefferson City, Tulsa, Oklahoma City, Santa Fe, Flagstaff e Los Angeles.

3-Da Los Angeles a New York, attraversando il Sud degli Stati Uniti d’America

Los Angeles (California), Las Vegas (Nevada), Grand Canyon (Arizona),Monument Valley (Utah), Sante Fe (New Mexico), Amarillo (Texas), San Antonio (Texas), Austin (Texas), Lafayette (Louisiana), New Orleans (Louisiana), Memphis (Tennessee), Smoky Mountains (Tennessee), Monti Appalachi (Virginia), Washington DC e New York.

Vediamo di farci un’idea di spesa per un coast to coast di 21 giorni nella prima metà di agosto:

  • Noleggio auto con ritiro e consegna in 2 diverse città: 900/1000 euro circa
  • Voli a/r: dalle 700 a 1200 euro a persona
  • Prenotazione alberghi: dalle 1000 alle 1400 euro a persona mantenendosi su strutture a 3 stelle
  • Assicurazione sanitaria: circa 150 euro a persona

In sintesi, tenendo presente che i prezzi oscillano sensibilmente in base al periodo e a quanto tempo prima si prenota, in linea generale, se ci si affida alle risorse online segnalate, per un coast to coast in America di una ventina di giorni nella prima metà di agosto, due persone possono spendere intorno alle 5000/6000 euro, ma se si cerca per tempo anche qualcosa di meno…

 

3-Mosca Vladivostok

In questa seconda parte vedrete la Russia centrale,in viaggio sulla Transiberiana con tappe a Ekaterinburg (Urali), Omsk e Novosibirsk ( Siberia) , un viaggio nella storia e nella leggenda !!! info a www.russiantour.com fate il mio nome …
Social Lambrenedetto
https://www.facebook.com/Lambrenedett…
https://twitter.com/LAMBRENEDETTO/fol…
Pubblicato il 13 ago 2015
Nella Terza ed ultima parte vedrete la Russia orientale : in viaggio sulla Transiberiana con tappe a Irkutsk ( lago Bajkal ) , Khabarovsk e Vladivostok , un viaggio nella storia e nella leggenda !!! info a www.russiantour.com fate il mio nome …
Social Lambrenedetto
https://www.facebook.com/Lambrenedett…
https://twitter.com/LAMBRENEDETTO/fol…

 

1-Venezia Mosca in treno 58 ore € 215+ visto € 35

Venezia Vienna poi Budapest oppure raggiungere Praga o Berlino e poi la Bielorussia.
Le principali stazioni ferroviarie di Mosca sono la Kazanskaja, Belorusskaja, Kievskaja, Jaroslavskaja, Leningradskaja, Paveleckaja, Kurskaja, Savëlovskaja e Rižskaja.
Per andare da Venezia a Mosca occorrono 58 ore. Il treno diretto, che poi è un’antiquata carrozza letti di fabbricazione russa,
Si parte mercoled la sera, il vagone viene gestito da un provodnik.
Tre posti abbastanza ampi, tre letti uno sopra l’altro, scritte in sei lingue.
Fino a Budapest il viaggio è quasi tutto di notte. Il sonno è interrotto dai controlli alla dogana: assenti tra Italia e Slovenia, scontrosi tra Slovenia e Croazia, solerti tra Croazia e Ungheria, quando oramai è giorno fatto,a Budapest c’è anche il tempo di fare un salto alle terme . Alla stazione di Budapest “Keleti” il nostro treno ha acquistato carrozze da Bucarest e Belgrado diventando il treno internazionale 628, partenza ora 18.43, destinazione Kiev.
Sui treni russi tutti si mettono subito a loro agio, senza scarpe e con vestiti comodi, quasi fossero nel salotto di casa. All’ora di cena il via vai verso il samovar, il gigantesco scaldaacqua che troneggia in ogni vagone ex-sovietico, si fa intenso. C’è chi la usa per una zuppa liofilizzata, chi per il tè. Tutti bevono birra, qualcuno vodka che offre a gesti con un’insistenza che non ha bisogno di parole.
Tra Ungheria e Ucraina il controllo è minuzioso, qui le frontiere riprendono ad avere valore e si vede. Passata la dogana di Zàhony, lasciato alle spalle il Tibisco che fa da confine, iniziano le operazioni per cambiare i carrelli. Tra la vecchia Unione sovietica e il resto del mondo lo scartamento è diverso: quindi o si cambia treno o si sostituiscono le ruote. Tre ore di martellate nel cuore della notte e si riparte.
Sul far della sera si arriva a Kiev, dove la sosta è lunga e il treno acquista altre carrozze.
Nella notte ennesima frontiera. Si entra in Russia da una porta di servizio: zero turisti, solo viaggiatori per necessità. Il tempo di svegliarsi dopo la disfida del passaporto e il vagone è in fermento. “Mosca, Mosca”,. Quando ci si ferma alla stazione di Moskwa Kievskaja c’è neanche il tempo di chiedere “siamo arrivati?” che sono già tutti scesi.
In carrozza: biglietti e orari
Acquistare il biglietto per il Venezia-Mosca può essere difficoltoso. In molte stazioni italiane vi diranno che il treno non esiste da anni, o che non possono emettere il biglietto. La cosa più semplice è rivolgersi alle Ferrovie tedesche (www.dbitalia.it) che hanno un ufficio per l’Italia a Milano, in via Napo Torriani 29, oppure si appoggiano all’agenzia Lazzi world, in via Tagliamento 27/b a Roma. Si può anche telefonare allo 02 – 67.479.578 oppure scrivere a info@dbitalia.it. Sono tedeschi: rispondono!
Il costo del Venezia Budapest in cuccetta è di 69 euro, da Budapest a Mosca in T3  se ne spendono 146.
Orari. La vettura a cuccette che effettua la tratta Venezia Santa Lucia – Mosca parte solo il mercoledì alle 21.20 e arriva a Mosca dopo due giorni e mezzo di viaggio. In alternativa, si può prendere l’Euronight 241 che ogni giorno collega Venezia e Budapest Keleti e di qui l’espresso 16SH per Mosca via Kiev che parte alle 18.43 e arriva due giorni dopo alle 9.56. Tra Venezia e Budapest ci sono sia cuccette che posti a sedere, tra Budapest e Mosca solo cuccette.
Il visto
Di tutti i Paesi attraversati l’unico per cui serve il visto è la Russia, per l’Ucraina non è necessario, ma è comunque obbligatorio il passaporto. Il visto turistico per la Russia viene rilasciato prima della partenza. Per ottenerlo occorre presentare copia del biglietto di ingresso e di uscita, ma soprattutto una lettera di invito nel Paese che si può ottenere dall’albergo o dall’ostello che vi ospiterà una volta arrivati. È obbligatoria anche un’assicurazione sanitaria che però sia riconosciuta in Russia.
Il visto costa 35 euro e si ottiene in una settimana, con urgenza il prezzo sale a 70 euro. Gli uffici consolari si trovano a Roma (tel. 06 – 442.356.25; www.ambrussia.com), Milano (tel. 02 – 487.504.32; www.rumilan.com), Genova (010 – 372.60.47) e Palermo (091 – 611.39.70). – See more at: http://magazine.terre.it/notizie/rubrica/2/articolo/1152/venezia-mosca-al-finestrino#sthash.vtVp5WPG.dpuf

Giro del mondo via terra

  • Programma:
    1-Venezia-Mosca-(min. 3gg.)
    2-Mosca-(min. 1gg.)
    3-Mosca-Vladivostok/Pechino-(min. 10gg.)
    4-Vladivostok/Pechino-(min. 2gg.)
    5-Attraversare Pacifico-(min. 2gg.)
    6-Los Angeles-(min. 2gg.)
    7-Coast to Coast Stati Uniti-(min. 10gg.)
    8-New York-(min. 2gg.)
    9-Attraversare Atlantico-(min. 3gg.)
    10-Londra/Parigi-(min. 2gg.)
    11-Londra-Venezia-(min. 3gg.)
    Totale min.40gg.